Avviso n.8: Raccomandazioni della giuria

GENERALI

  • Prestare particolare attenzione alle indicazioni contenute nel DPP in merito alla puntuale progettazione delle funzionalità e degli spazi funzionali richiesti.
  • Prestare particolare attenzione all’utilizzo di materiali costruttivi durabili e facilmente manutenibili.

STAZIONE DI VALLE

  • Curare con particolare attenzione la zona di accoglienza verso il posteggio e le nuove biglietterie
  • E’ necessario assicurare la presenza di percorsi coperti per il collegamento tra la stazione di arrivo della telecabina “Aosta – Pila” e quella prevista in progetto, provvedendo anche a fornire indicazioni, laddove ritenute necessarie, per un’eventuale rivisitazione più completa della stazione esistente; nel caso si ritenesse utile prospettare anche tale intervento, si dovranno evidenziare le diverse fasi di realizzazione della nuova stazione e di restyling di quella esistente (della quale dovrà essere garantito il mantenimento della funzionalità), prevedendo anche la possibilità di un intervento in tempi diversi
  • Il senso di marcia dell’impianto funiviario dovrà essere orario al fine di agevolare il flusso ed il deflusso dell’utenza.
  • E’ necessario predisporre i nuovi servizi igienici pubblici alla stessa quota di arrivo della telecabina “Aosta – Pila” e di partenza della nuova telecabina “Pila – Couis”
  • Nel posizionamento planimetrico della nuova stazione prestare attenzione a non restringere la larghezza della pista n°15
  • Per i percorsi verticali si privilegi l’utilizzo di rampe o percorsi meccanizzati (ascensori e/o scale mobili).
  • Prevedere un deposito merci con relativo montacarichi al livello del parcheggio per il trasporto dei materiali e delle derrate alimentati presso il ristorante previsto in progetto.
  • Curare la trasparenza della nuova stazione che prospetta sulla pista n°15 così da non restringere visivamente un percorso che risulta di sezione piuttosto ridotta.
  • Prestare particolare attenzione alla gestione del dislivello presente tra la quota neve e il piano di sbarco della telecabina Aosta – Pila e quello di imbarco della telecabina prevista in progetto (circa 60cm) al fine di gestire correttamente i flussi sia nella stagione estiva che in quella invernale.
  • Per il deposito sci si preferisce la localizzazione al livello del parcheggio al fine di poter sfruttare la maggiore superficie disponibile (anche a beneficio delle necessarie dimensioni che dovranno essere destinate al suddetto locale) e consentire, al tempo stesso, maggiore superficie al piano stazione a vantaggio degli spazi di accoglienza.

STAZIONE DI MONTE

  • Riservare specifica attenzione agli aspetti paesaggistici e panoramici (verso tutte le direzioni possibili) prevedendo un adeguato dimensionamento delle terrazze e delle visuali percepite dall’interno della struttura. 
  • Rappresentare il volume di attestazione dell’impianto di tipo 3S proveniente da Cogne nelle dimensioni adeguate e secondo il corretto orientamento, almeno in alcune viste d’insieme e individuando il raccordo estetico-funzionale con le opere previste in progetto.
  • Tenere nel massimo conto le problematiche indotte dal vento e da possibili accumuli di neve nei percorsi e nelle aree di sbarco/imbarco dell’impianto, con specifica attenzione alla fruibilità degli spazi e dei collegamenti esterni.
  • Curare la distribuzione interna orientandola alla massima fruizione del Paesaggio da parte degli utenti.
  • Privilegiare lo sbarco piuttosto che l’imbarco dell’impianto.
  • Curare la gestione del deflusso degli utenti verso le piste.

 

Progetto DCR733IA

  • Allineare la nuova stazione di valle in base all’andamento previsto dal progetto di fattibilità dell’impianto funiviario.
  • Migliorare l’accessibilità al bar anche in relazione alla quota di sbarco della telecabina.

Progetto 6C6S3DRF

  • Allineare la nuova stazione di valle in base all’andamento previsto dal progetto di fattibilità dell’impianto funiviario e valutarne attentamente l’altezza.
  • Valutare una maggiore protezione dagli agenti atmosferici degli utenti nella zona biglietteria.

Progetto 77A887Z3

  • Verificare la possibilità che la soluzione proposta sia compatibile con la struttura della stazione esistente, eliminando i volumi progettati non necessari, liberando in questo modo maggiore spazio per il parcheggio.
  • Curare maggiormente la coerenza linguistica e compositiva tra le due stazioni.

Progetto CH2CA5FL

  • Verificare la possibilità che la soluzione proposta sia compatibile con la struttura della stazione esistente ed evitare ogni interferenza tra l’opera progettata e la pista adiacente, eliminando la praticabilità della copertura.
  • Contenere la distanza tra il vecchio ed il nuovo impianto funiviario per ridurre le percorrenze e migliorare i flussi.

Progetto 12242211

  • Prevedere il posizionamento della stazione di monte nella posizione richiesta nel DPP al fine di eliminare il tapis roulant.
  • Esplicitare in modo compiuto le caratteristiche tecnico-costruttive della proposta.

Avviso n°7 - Pubblicazione dei codici dei progetti finalisti del 2°grado del Concorso

La Commissione giudicatrice ha terminato i propri lavori con la scelta dei 5 progetti selezionati per il 2°Grado, tra i 34 presentati. I progetti accedono senza formulazione di graduatoria e vengono pubblicati in ordine di caricamento.

I progetti sono:

n°1 - codice DCR733IA

n°7 - codice 6C6S3DRF

n°9 - codice 77A887Z3

n°10 - codice CH2CA5FL

n°32 - codice 12242211

Nei prossimi giorni verranno pubblicate le raccomandazioni della Commissione giudicatrice.

 

Avvis N. 6 - Pubblicazione verbale quesiti di 1° grado

Si comunica che, nella sezione "Documenti", è stato caricato il Verbale quesiti e relative risposte per il 1° grado

Avviso N. 5 - Aggiornamento delle date di concorso

In relazione al protrarsi dell'emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavisus Codiv-19 tutti i termini del concorso sono stati differiti di 3 settimane.

Si segnala, in particolare, che il termine di chiusura delle iscrizioni e contestuale consegna degli elaborati progettuali e della documentazione amministrativa di 1° grado è stato differito alle ore 12:00 del giorno 19 maggio 2020.

Nella sezione "Scadenze" sono state conseguentemente aggiornate le date relative al concorso

Avviso n°4 - Risposte ai quesiti

Si informano gli interessati che nella sezione quesiti le risposte vengono fornite in ordine di arrivo nel minor tempo possibile

Avviso n° 3 Pubblicazione chiave pubblica di crittazione

Si comunica che nella sezione "Documenti" è stata caricata la chiave pubblica di crittazione per la documentazione amministrativa.

Successivamente verrà allegato a questa comunicazione il verbale della seduta.

Aggiornamento al 23/03/2020: in allegato alla presente comunicazione, si carica il verbale relativo alla seduta di generazione delle chiavi

Verbale seduta pubblica generazione chiavi

Avviso n° 2 Seduta pubblica di generazione delle chiavi

Si comunica che la seduta pubblica di generazione delle chiavi informatiche si terrà, alle ore 09:00 del 20 marzo 2020 presso gli uffici amministrativi della società Pila S.p.A. in Aosta, Strada Pont Suaz n.4.

Avviso n1 - implementazione documentazione di Concorso

Si informano i partecipanti che nella sezione "Documenti" è stata aggiunta una ulteriore cartella con i file dwg in versione Autocad 2007

Oggetto del concorso

Nel corso degli ultimi anni il comprensorio di Pila è stato interessato da importanti investimenti sulle piste da sci i quali hanno contribuito ad accrescerne la competitività migliorando significativamente l’offerta turistica per la clientela, condizione indispensabile per mantenere il posizionamento sul mercato della stazione sciistica.

Tali interventi, se da un lato hanno contribuito a migliorare la conformazione generale e quindi la fruibilità del comprensorio, ne hanno tuttavia enfatizzato lo squilibrio in termini di utilizzo degli impianti sia per la differente appetibilità delle piste servite che degli impianti stessi, alcuni dei quali non sono più in grado di soddisfare le aspettative di una clientela peraltro sempre più esigente.

Al fine di migliorare l’efficienza e l’appetibilità del sistema comprensorio nel suo insieme, è quindi necessario “spostare” i clienti dalle code degli impianti alle piste, anche perché i lunghi tempi di attesa per la risalita danno una immediata percezione negativa alla clientela.

Si tratta di obiettivi che possono essere raggiunti attraverso la sostituzione di due impianti ad ammorsamento fisso, risalenti alla fine degli anni ottanta e prossimi a scadenze tecniche onerose, e di un nastro trasportatore, con una nuova linea di arroccamento baricentrica rispetto all’estensione del comprensorio.

Essendo Pila S.p.A. in possesso di un adeguato studio di fattibilità della parte funiviaria dell’impianto, il Concorso verterà unicamente sulle parti architettoniche previste nel Documento Preliminare alla Progettazione (DPP), limitandosi pertanto alla proposta progettuale della stazione di valle (rif. par. DPP 1.2.1), con conseguente riorganizzazione ed integrazione “estetico-funzionale” della stazione esistente, nonché di quella di monte, con il relativo punto di ristoro panoramico (rif. par. DPP 1.2.3 e 2).