Il modulo quesiti non è più disponibile: quesiti e risposte, se ritenuti di interesse comune, saranno pubblicati in questa pagina.

Risposte pubblicate

Buongiorno, sono un singolo professionista e ho intenzione di partecipare al concorso come tale, ma nell'istanza di partecipazione mi trovo a dover allegare la "dichiarazione in merito alla composizione del Gruppo di Lavoro con l'indicazione del mandato di rappresentanza al Mandatario e della persona incaricata del coordinamento e dell'integrazione delle prestazioni specialistiche". Non essendo mia intenzione formare il gruppo di lavoro prima dell'eventuale affidamento dei successivi servizi di progettazione, resta per me obbligatorio allegare il documento sopracitato? Grazie.

Il documento relativo al gruppo di lavoro può essere integrato dal vincitore per ottemperare ai requisiti richiesti. Tuttavia data la complessità del lavoro e dei tempi per le progettazioni è fortemente consigliata la composizione del gruppo, almeno nel 2°grado.

Buongiorno, vorremmo sapere se esistono requisiti che devono essere posseduti in maniera maggioritaria dal capogruppo, o se è rilevante unicamente la sommatoria dei vari membri del gruppo. Inoltre, qualora sia necessario, è possibile cambiare il capogruppo in fase di dimostrazione dei requisiti in caso di vittoria?

Il capogruppo può non avere requisiti maggioritari rispetto agli altri componenti, e pertanto non è necessario variarlo in caso di vittoria.

l punto 3.2.1 del disciplinare afferma: "Ferma restando la possibilità di partecipare al concorso come professionista singolo o associato o come uno dei soggetti di cui all’art. 46, comma 1 del Codice, e fatta salva, per il vincitore, l’opzione di cui all’art. 152, comma 5 del Codice dei contratti di costituire un raggruppamento temporaneo a valle della procedura concorsuale, al fine di dimostrare il possesso dei requisiti speciali - il concorrente può scegliere di partecipare al concorso con raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari, anche se non ancora costituiti. Ai soggetti già costituiti in forma associata si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del Codice dei contratti." E' dunque giusta l'interpretazione che si possono aggiungere i professionisti in possesso dei requisiti speciali dopo la graduatoria provvisoria?

Si è corretto.

- Si richiede se è possibile scavare in prossimità del rifugio in vetta, modificando il terrapieno attuale, al fine di poter realizzare dei locali interrati/seminterrati e, se si, quanto è possibile scavare

- Si richiedono delle indicazioni per il dimensionamento del locale soccorso alpino e del locale guardiania

- Si richiede se è necessario prevedere parcheggi per i mezzi di soccorso o altri veicoli in prossimità del rifugio in vetta e, se si, preferibili al coperto o meno

- Si richiede se la quota di arrivo della cabinovia alla stazione in vetta, attualmente prevista alla stessa quota del rifugio esistente, è modificabile e, se si, di quanto

-Si richiede se è modificabile il posizionamento della stazione di arrivo della cabinovia in vetta e, se si, di quanto rispetto a quella attualmente prevista

- Si richiede se è necessario prevedere una zona di atterraggio per elicottero e/o elisoccorso in prossimità del rifugio in vetta

- è possibile proporre opere interrate nell'attuale terrapieno senza vincoli particolari;

- la quota della stazione di arrivo è modificabile a condizione di garantire la sciabilità, ossia adeguate pendenze fino al raggiungimento delle varie piste servite, tramite eventuale modellazione del piano sciabile. Si fa presente il franco in altezza che deve essere presente al di sotto della funivia secondo normativa (non meno di 4,00 m);

- la posizione è modificabile secondo quanto indicato nella tavola “PS-03 Borno Planimetria stazione di monte” 

- dimensioni locale guardiania ca.40 mq camera + servizi

-dimensioni locale soccorso ca. 20 mq

- parcheggi mezzi soccorso non richiesto

- atterraggio elicottero utile ma non obbligatorio, a discrezione progettista

Buongiorno. I chiarimenti che richiedo riguardano il layout della tavola A0 da presentare. 1. Le due immagini eistenti sulla sinistra devono essere lasciate cosi come sono o possiamo rimpiazzarle con la stessa immagine ma inserendovi la nostra proposta? 2. Eventualmente si puo' utilizzare parte dello spazio (a disposizione dei concorrenti) per la Stazione a Valle inserendovici disegni/immagini della Stazione a Monte? Grazie

Per comporre la parte sinistra della tavola è possibile utilizzare qualsiasi supporto cartografico inserendo la proposta progettuale. La parte destra è lasciata alla libera interpretazione dei partecipanti

Buongiorno. Nella cartografia messa a disposizione dei concorrenti si trovano delle differenze sostanziali nelle curve di livello di alcuni file. Nello specifico i file "SdF_CL-03_Curve Stazione Arrivo" e "SdF_PF02_22_CL-04_Rilievo Stazione Arrivo". Nel primo file l'unico collegamento tra terreno e rifugio e' rappresentato dalla sovrapposizione alla cartografia di Google Map delle curve CAD, sovrapposizione che dovrebbe essere confermata. Visto che questo primo file ha una rappresentazione piu' accurata del terreno, sarebbe possibile inserire in questo le coordinate del rifugio esistente -presente nel secondo file? Le ragioni per questa richiesta sono dovute al fatto che la nuova cabinovia e' disegnata parallela al rifugio esistente: avendo le coordinate precise si eviterebbe che il nuovo rifugio possa trovarsi alla distanza sbagliata dalla cabinovia. Scusate il ragionamento convoluto... Grazie

Per l’attuale fase di PFTE i rilievi disponibili sono quelli delle tavole CL03 e CL 04: si suggerisce l’utilizzo anche della tavola “PS-03 Borno Planimetria stazione di monte” (file CAD “profilo”); l’eventuale approssimazione è accettabile per l’attuale fase di PTFE. Per completezza si precisa che per le successive fasi progettuali sarà da effettuarsi un rilievo aggiornato di dettaglio ricompreso nelle prestazioni tecniche ad esse afferenti.

- Dalle planimetrie dello stato di fatto si vedono in arrivo due impianti di risalita. Verranno dismessi entrambi? - Si può avere una planimetria della zona esterna del rifugio dove siano evidenziate le partenze delle piste da sci (nera e rossa) ?

Lo skilift Pagherola resta in esercizio. Le piste sono indicate nella tavola “PS-03 Borno Planimetria stazione di monte” (file CAD “profilo”)

Salve, vorremmo chiedere informazioni sui requisiti amministrativi per partecipare al concorso. Gli studi di architettura possono candidarsi a questo concorso, è necessario essere residenti, è necessario essere iscritti ad un ordine professionale, è necessario essere membri di un ordine professionale, è necessario essere iscritti ad un ordine professionale?

il Concorso è aperto alla partecipazione degli studi di architettura ed a tutti gli operatori economici della filiera della progettazione. Non è necessario essere residenti in Italia, ma è richiesta l’iscrizione ad un Albo/Ordine professionale del proprio paese.

La realizzazione dell'impianto di risalita è contestuale all'intervento sul rifugio? I due interventi devono essere indipendenti dal punto di vista cantieristico e temporale o possono coesistere ed essere integrati dal punto di vista architettonico?

I due interventi avranno due differenti percorsi amministrativi, autorizzativi e di realizzazione; tuttavia questi percorsi diversi potranno armonizzarsi in ragione anche dal progetto vincitore, se cioè questo avrà l’impianto integrato nella propria struttura, oppure no.

L'area di riporto evidenziata dal retino rosso all'interno dello studio di fattibilità della Telecabina è da considerarsi come area in falso piano?

Le aree di imbarco e sbarco identificate con retino grigio nelle viste dall'alto delle tavole PR-01 e PR-03 e presenti anche nella stazione intermedia sono piane e prive di pendenze ed ostacoli. Per le aree poste in prossimità alle banchine stesse e utilizzate dall'utenza per raggiungere le aree di imbarco e sbarco non è richiesta la perfetta orizzontalità ma le pendenze devono essere tali da garantire l'accesso alle persone con disabilità se non vengono previsti percorsi di avvicinamento specifici. Per l'area accessibile solo agli operatori  compresa tra la stele posteriore ed i montante anteriore delle stazioni non ci sono inidcazioni particolari se non quello di prevedere un percorso sicuro per gli agenti di stazione che devono raggiungere la sala macchine tramite la scala di accesso. La stele posteriore ed il montante anteriore (in particolare pewr la stazione di monte)  possono avere fondazioni separate poste a quote di imposta diverse

Buongiorno, si chiedono delucidazioni inerenti alla categoria IB.05 prevista nel disciplinare come capacità tecnica in quanto, da una valutazione, detta categoria non rientra nella tipologia di opera richiesta. Chiediamo, eventualmente, la possibilità di sostituzione con un'altra categoria di pari o superiore grado di complessità. Distinti saluti

Si tratta di un refuso: la categoria esatta è la IB.08 “Reti di distribiuzione di energia elettrica” con grado di complessità 0,50. A breve verrà aggiornata la corrispondente tabella

rispetto alla tavola di progetto -A02_02_Layout-Tavola-1°grado- non risulta chiaro il reale spazio a disposizione per i concorrenti. Le due planimetrie a scala 1:500 vengono escluse dai restanti 2 spazi dove viene segnalato in rosso "spazio a disposizione per i concorrenti" La domande sono le seguenti. 1-I due spazi adibiti a planimetria 1:500 sono a libero uso per i concorrenti? 2- lo spazio planimetrie deve includere la ortofoto corrispondente o é a libera scelta compositiva?

Le due planimetrie al 500 devono rappresentare il progetto a quella scala e pertanto è possibile utilizzare qualsiasi supporto cartografico od altro a discrezione del concorrente. Eventualmente è possibile ridurre lo spazio assegnato alle planimetrie al 500, ma la composizione della tavola non deve essere stravolta

Salve, nel layout della tavola grafica sono inseriti gli spazi per la stazione di monte e quella di valle. La stazione intermedia dove deve essere rappresentata?

La stazione intermedia verrà rappresentata nel 2°grado

Salve, nel layout della tavola grafica è presente lo spazio per la stazione di monte. La rappresentazione del rifugio deve essere inserita nello stesso spazio?

Vedi risposte precedenti

Salve, qual'è il programma funzionale delle stazioni della telecabina? Quali sono i locali da inserire e su cosa basiamo il loro dimensionamento (es. servono bagni o locali tecnici in ognuna delle tre stazioni, valle, intermedia e monte; quanti metri quadrati devono occupare)?

Il programma funzionale delle stazioni  della telecabina  è dedicato al solo servizio funiviario. Eventuali locali a servizio degli utenti (servizi igienici, biglietteria, noleggio etc) presso la stazione di valle saranno collocati nelle strutture ricettive già presenti, all'intermendia non sono previste, a  monte i servizi igienici e locali di servizio all'utenza sono da prevedere nel la struttura a base di gara.

Salve, la posizione del nuovo rifugio è variabile? C'è un limite oltre il quale il nuovo fabbricato non può essere inserito?

L'area in cui è possibile prevedere il rifugio è tutta la superficie posta a est della stazione della telecabina in progetto fermo restando i franchi di rispetto verso la sciovia "Pagherola" e tenuto conto dei locali tecnici posti nelle sue vicinanze e la necessità di dover garantire l'accesso alle piste del comprensorio.

Buongiorno, in prossimità della stazione intermedia è prevista la salita/discesa? ovvero, sono da prevedersi attività o servizi? Grazie.

E' solo prevista la salita discesa degli utenti ma non servizi a loro dedicati. I volumi posti al piano inferiore sono a disposizione per deposito/magazzino o locali tecnici a disposizione ell'esercente

Buongiorno, vorrei sapere se il tipo di telecabina indicato nel progetto di fattibilità è vincolante o meno. Ad esempio, la sala macchine è da considerarsi tal quale o è possibile ripensarla nei suoi aspetti architettonici, costruttivi e spaziali in un'ottica di maggior integrazione con il nuovo rifugio? Grazie

Deve essere prevista una telecabina ad agganciamento automatico che abbia portata e tipologia di servizio equivalenti a quelli richiesti dal bando. L'architettura delle stazioni è nel progetto di fattibiltà rappresentato con la copertura tipica fornita dal costruttore funiviario in quanto pensata posta esternamente ed indipendente al rifugio. La sua integrazione architettonica è comunque possibile fermo restando che non dovrà essere resa difficoltosa la gestione dei flussi e l'accesso alle piste. Rilevante è anche la valutazione delle volumetrie previste dal PGT che potrebbero venire perse o trasferite dal rifugio alla stazione prettamente funiviaria.

Buongiorno, due domande: 1) il rifugio deve occupare la stessa area di sedime o può essere delocalizzazto? se si è possibile avere un'idea dell'area di intervento? 2) la nuova stazione di arrivo può essere spostata di 3 mt avnti/indietro e destra/sinistra. è possibile prevedere anche una sua rotazione? Grazie

1) il rifugio è stato previsto in posizione dominante e intermedia tra l'arrivo funiviario e la terrazza naturale rialzata in modo da consentire un facile accesso ad entrambe le strutture. Non è una localizzazone vincolante, ma si richiama al rispetto della posizione della futura telecabina e dello skilift esistente, nonchè dei relativi flussi di fruizione con particolare riferimento alla sciabilità delle piste servite.

 

2) No. La rotazione della stazione di monte e quindi dell'asse funiviario implica una variazione del posizionamento delle stazioni di valle ed intermedia i cui siti sono stati definiti in modo sufficentemente vincolante (a meno delle tolleranze indicate).

Si richiede se gli skilift, attualmente presenti nella stazione di monte, risultano funzionanti o dismessi e, in aggiunta, se questi possono essere sostituiti o spostati.

Gli skilift risultano funzionanti e vanno mantenuti.

Buongiorno, per quanto riguarda il progetto della stazione di partenza, il progetto dovrà già prevedere un nuovo posizionamento delle attività commerciali dello spiazzo (negozi di sci, biglietterie, bar, etc...) o per questa fase serve solamente il progetto della cabinovia più il posizionamento del deposito per i macchinari tecnici come descritto dal DIP?

Vedi DIP pag. 20: la proposta progettuale a livello di concept [dovrà contenere]la riorganizzazione dell'accesso al comprensorio rappresentato dal piazzale e dalle attività che vi si affacciano - noleggi, depositi, servizi, ... - attualmente suddivise in piccole strutture sparse: facendo salvi gli edifici esistenti della biglietteria e bar, nonché l'albergo vicino, andrà pensato un nuovo sistema che accolga il fruitore offrendogli sia i servizi, sia un'immagine coordinata di maggior qualità della "porta" del comprensorio.

Buongiorno, si chiede conferma sul formato dell'elaborato grafico da produrre. Si tratta di 1 A0 come da allegato A02_02?

Si

Buongiorno, dal DIP non risulta chiaro se l'intervento n.2 è soggetto a ristrutturazione e ampliamento o alla completa demolizione e ricostruzione. Grazie

A discrezione del concorrente

Buongiorno, c'è la possibilità di collocare il nuovo rifugio in posizione altra rispetto l'attuale sedime ? Grazie

Vedi risposte precedenti

Buongiorno, si richiede di specificare meglio quali sono gli interventi da realizzare presso la località Plai. Oltre alla realizzazione della stazione intermedia sono previsti altri interventi sugli edifici esistenti? grazie

come da DIP, "l'inserimento della nuova struttura dovrà compendiare la gestione dei flussi degli sciatori sia per fruire dell'impianto, sia per proseguire la discesa, valutando quindi anche i movimenti terra necessari a garantire un'adeguata percorrenza "sci ai piedi" verso ogni destinazione." Può essere rimossa la vecchia stazione intermedia e ricollocato il fabbricato tecnico posto nelle vicinanze del futuro laghetto.

Buon pomeriggio, gli interventi in località Plai prevedono la sola realizzazione della stazione intermedia della telecabina? grazie

Vedi risposta precedente

è previsto il versamento del contributo Anac? Se si, a quanto ammonta?

Si, il versamento è pari a €.35,00 - vedi Disciplinare di Concorso

E' possibile avere un elenco dettagliato relativo al programma funzionale, con esplicitate le superfici specifiche minime? Ci sono delle relazioni di prossimità da privilegiare per determinate funzioni? nell'ottica di migliorare la qualità del servizio sia per l'impianto sciistico sia per la gestione del rifugio.

Il programma funzionale è quello pubblicato sul sito del Concorso: il progettista avrà il compito di valutare ed ottimizzare tali esigenze sia a livello quantitativo che compositivo.

è possibile partecipare al primo grado del concorso come singolo professionista? nel caso di passaggio alla seconda fase è necessaria la costituzione di un gruppo?

Vedi risposte precedenti

per partecipare alla prima fase è necessario redigere una stima preliminare dei costi? Nel caso va inserito nella relazione ?

No

Buon giorno, si potrebbe avere una descrizione dei "desiderata" relativamente alla stazione a valle e intermedia? Grazie

il DIP fornisce dette indicazioni, che sono state inoltre approfondite in alcune risposte ai quesiti precedenti

All’interno del disciplinare di concorso, nel caso della stazione di partenza, viene espressamente richiesto di mantenere alcuni degli edifici esistenti quali albergo, bar e biglietteria. Si richiede, pertanto, se il volume della biglietteria sia attualmente compreso in quello dell’albergo e del bar o in caso contrario, quale sia la sua collocazione.

La biglietteria ed il bar sono inclusi nel fabbricato ad est del parcheggio (ex stazione di partenza della prima cabinovia); l'albergo è un immobile a sé. Entrambi gli edifici vanno mantenuti.