Premiazione

Siamo lieti di invitare alla premiazione del Concorso The Bside-2.0, promosso da Persiceto Marmi in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bologna, Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. di Unindustria, Corso di Laurea di Design del Prodotto Industriale presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna, ASCOM CONFCOMMERCIO Bologna e You Tool.

La premiazione è patrocinata dal MINISTERO DELL'AMBIENTE  E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO  E DEL MARE.

Il concorso  ha visto la presentazione di 167 proposte internazionali per le due categorie progettuali previste:  elementi di arredo OUTDOOR per spazi privati e pubblici e complementi di arredo CUCINA con i residui di dimensione minore.

SABATO 1 OTTOBRE
ORE 17:00
Area Ex Ospedale dei Bastardini, via M. D'Azeglio, 41 Bologna

A seguire, è previsto il party di chiusura della Bologna Design Week 2016

In sede di premiazione saranno esposti i prototipi dei progetti vincitori e alcuni prototipi dei progetti oggetto di menzione speciale.

Risultati

The final reunion of the Jury  members,  was held on june 28th. at the offices of the Bologna Association of Architects between 15:00 and 19:00 in the evening. 

The Jury was composed of the following members

Gian Luca Bernardini,

Pier Giorgio Giannelli

Alessandro Marata

Elena Vai

After a detailed examination of the projects entered, the Jury  approved the following result:

Kitchen theme:

First prize: Team leader Monica Merlotti, Barquisimeto - Venezuela

Second Prize: Team leader Giovanni de Angelis, Ascoli Piceno - Italy

Third Prize: Team leader Augusto Francucci, San Benedetto del Tronto - Italy

 

Honorable mentions:

- Team leader -  Emanuel Cerdeira, Helsinki - Finland

- Team leader -  Bence Szucs, Karcag - Hungary

- Team leader Francesco Ferretti, Lucca - Italy

- Team leader - Federico Novi, Pisa - Italy

 

Outdoor theme:

First Prize: Team leader - Giuseppe Zicca, Cagliari - Italy

Second Prize: Team leader - Filip Koneski, Skopje - Macedonia

Third Prize: Team leader - Davide Gerlin, Asolo - Italy

 

Honorable mentions:

- Team leader - Francesco de Matteis, Manaus - Brazil

- Team leader - Alberto Brazzale, Sandrigo - Italy

- Team leader - Roberto Rago, Salerno - Italy

- Team leader - Emanuele Dionigi, Bologna - Italy

- Team leader - Sumanyu Patel, Ahmedabad - India

- Team leader - Valeria Bellucci, Napoli- Italy

Results

The final reunion of the Jury  members,  was held on june 28th. at the offices of the Bologna Association of Architects between 15:00 and 19:00 in the evening. 

The Jury was composed of the following members

Gian Luca Bernardini,

Pier Giorgio Giannelli

Alessandro Marata

Elena Vai

After a detailed examination of the projects entered, the Jury  approved the following result:

Kitchen theme:

First prize: Team leader Monica Merlotti, Barquisimeto - Venezuela

Second Prize: Team leader Giovanni de Angelis, Ascoli Piceno - Italy

Third Prize: Team leader Augusto Francucci, San Benedetto del Tronto - Italy

 

Honorable mentions:

- Team leader -  Emanuel Cerdeira, Helsinki - Finland

- Team leader -  Bence Szucs, Karcag - Hungary

- Team leader Francesco Ferretti, Lucca - Italy

- Team leader - Federico Novi, Pisa - Italy

 

Outdoor theme:

First Prize: Team leader - Giuseppe Zicca, Cagliari - Italy

Second Prize: Team leader - Filip Koneski, Skopje - Macedonia

Third Prize: Team leader - Davide Gerlin, Asolo - Italy

 

Honorable mentions:

- Team leader - Francesco de Matteis, Manaus - Brazil

- Team leader - Alberto Brazzale, Sandrigo - Italy

- Team leader - Roberto Rago, Salerno - Italy

- Team leader - Emanuele Dionigi, Bologna - Italy

- Team leader - Sumanyu Patel, Ahmedabad - India

- Team leader - Valeria Bellucci, Napoli- Italy

Chiusura del periodo di ricezione dei progetti

Alla data di chiusura del periodo di ricezione dei progetti, si comunica che sono pervenute 167 proposte

projects receiving period deadline

Closing subscription: 167 proposal were presented

Presentazione e Premessa

Presentazione

Credere in se stessi è uno dei mattoni più importanti per la costruzione di una impresa: è con questa convinzione che Persiceto Marmi ha iniziato un nuovo percorso imprenditoriale, nato dalla necessità di non disperdere tutto il patrimonio di competenze che rischiava di andare perduto a causa delle difficoltà economiche e congiunturali che hanno portato alla chiusura delle aziende dove avevamo potuto imparare il ‘’mestiere’. Forti delle esperienze maturate in ambito tecnico, produttivo e commerciale nel 2013 abbiamo fondato Persiceto Marmi, azienda artigianale per la lavorazione del marmo. Artigiani nel senso più ampio della parola: ogni prodotto è rigorosamente rifinito a mano all’interno del nostro laboratorio.

Questo tipo di attività “sartoriale” aveva un risvolto negativo: la produzione di una quantità enorme di sfridi di lavorazione, piccoli e grandi ritagli di bellissimi doni della natura che venivano destinati alla discarica. Nasce così il progetto THE BSIDE, percorso dedicato alla volontà di recuperare la grande quantità di tagli e rimanenze di lavorazione della pietra.

Noi di Persiceto Marmi volendo "riusare" tutta la materia prima, valorizzando i colori e le fantasie che la natura ci regala, abbiamo avviato nel 2014 un primo percorso, in collaborazione con YouTool, per realizzare una “collezione di forme” oggetti unici, irripetibili, ideati dalla creatività dei designer, ognuno realizzato a mano, interpretando ogni volta la forma proposta con i colori e le varietà disponibili al momento.

La collezione è stata proposta alla Bologna Design Week di fine settembre 2015 ed al Fuorisalone 2016, riscuotendo un notevole interesse, sia per i prodotti ma soprattutto per il concetto di recupero.

Con questa premessa, noi di Persiceto Marmi vogliamo riproporre ai creativi una nuova sfida: ovvero creare una nuova collezione, più specifica, dedicata espressamente all’arredo Outdoor e all’ambiente Cucina.

Premessa

I temi del riutilizzo delle materie prime e della conseguente economia circolare sono certamente tra i più attuali in questa epoca nella quale la sensibilità, almeno quella apparente, verso i temi dell’ambiente sta aumentando e si sta radicando nel dibattito culturale sullo sviluppo sostenibile del pianeta. L’ambito del cosiddetto re-cycle già rappresenta, e rappresenterà sempre di più, l’obiettivo da indagare per contenere le conseguenze che l’impronta ecologica delle nostre azioni determina in termini di limitazione al consumo di risorse, di inquinamento, di energia dispersa, di etica dei consumi.

Presentation

To believe in oneself is one of the most important elements to build a solid enterprise: it is this strong belief that led Persiceto Marmi to a new entrepreneurial path. The idea emerged from the necessity of saving the priceless know-how of Italian artisans threatened by the the economical crisis and the closure of the firms where they learnt the profession.

Thanks to the technical, productive and commercial experiences we had, in 2013 we founded Persiceto Marmi, artisanal enterprise specialized in marble processing.

 

We are artisans in the broadest sense: every product is strictly handmade and custom-tailored inside our laboratory. This type of activity "tailored" had a downside: producing a huge amount of waste processing, small and large cutouts of beautiful gifts of nature that were destined for the landfill. Thus was born THE project THE BSIDE, dedicated path to retrieve the vast amount of cuts and leftover of stone processing.

This is why THE BSIDE was born: a route dedicated to re-cycle stone manufacturing leftovers.

In 2014, thanks to the cooperation with Youtool – web lab specialized in developing creative processes – we launched a new line of design objects and accessories where re-using all the raw materials was the must.

Among all the projects submitted, we chose the most innovative forms, filled each one with the colors and materials available at the moment, and realized a collection of unique handmade items with an alternative vision on transforming natural stone.

The collection was presented at Bologna Design Week 2015 and at Fuorisalone 2016, achieving resounding success for the designs and especially for the concept of reuse.

With these premises, Persiceto Marmi would like to introduce a new challenge to creative talents:

Creating a new collection, with more specific destinations, as are outdoor and kitchen spaces.

Premises

The themes of reuse of raw materials and the transit circular economy are certainly among the most actual, in an era when sensitivity, at least that apparent, towards the environmental issues is increasing and is taking root in the cultural debate on sustainable development of the planet. The scope of the so-called re-cycle already is, and will be more and more, the goal to be investigated to contain the consequences of the ecological footprint of our actions determine in terms of limiting the consumption of resources, pollution, energy dispersed, ethics of consumption.