Pubblicazione Gallery

Si comunica che, nella sezione "Esiti", è stata pubblicata la gallery relativa ai progetti che hanno partecipato al concorso

AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA DEL CONCORSO

A seguito della verifica dei requisiti dei partecipanti al concorso, si comunica la graduatoria di aggiudicazione definitiva del concorso di progettazione:

  • 1° classificato - Arch. PAGANI FRANCESCO e Arch. TUCCI LORENZOBOLOGNA
  • 2° classificato - Arch.VIGLIOLI GIULIO e MONTANARI STEFANOPARMA
  • 3° classificato - Arch. ANTICHI LAVINIA, Arch. CALCINAI MARTINA e Arch.COSENTINO GIUSEPPESIENA
  • 4° classificato e menzione speciale – Arch. DE MATTEIS ANDREA, Arch. CIVARDI MARCO e Arch. GAIA MARIABEATRICE.

Di seguito sono pubblicati:

  • la determina comunale n°886/2019 di approvazione della graduatoria definitiva e nomina del vincitore del Concorso 
  • ALLEGATO A alla determina: verbale della giuria giudicatrice del 7 ottobre 2019
  • ALLEGATO B alla determina: verbale della seduta pubblica di decriptazione dei documenti amministrativi e proclamazione della graduatoria provvisoria del 31 ottobre 2019
Determina comunale n°886/2019 di approvazione della graduatoria definitiva e nomina del vincitore del Concorso ALLEGATO A alla determina: verbale della giuria giudicatrice del 7 ottobre 2019 ALLEGATO B alla determina: verbale della seduta pubblica di decriptazione dei documenti amministrativi e proclamazione della graduatoria provvisoria del 31 ottobre 2019

AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA DEL CONCORSO

A seguito della seduta del 31 ottobre 2019, si comunica la graduatoria di aggiudicazione provvisoria del concorso di progettazione:

  • 1° classificato - Arch. PAGANI FRANCESCO e Arch. TUCCI LORENZO - BOLOGNA
  • 2° classificato - Arch.VIGLIOLI GIULIO e MONTANARI STEFANO - PARMA
  • 3° classificato - Arch. ANTICHI LAVINIA, Arch. CALCINAI MARTINA e Arch.COSENTINO GIUSEPPE - SIENA
  • 4° classificato e menzione speciale – Arch. DE MATTEIS ANDREA, Arch. CIVARDI MARCO e Arch. GAIA MARIABEATRICE.

L'aggiudicazione è provvisoria, sarà subordinata agli adempimenti richiesti dal bando di concorso e diverrà efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti.

Di seguito sono pubblicati:

  • il verbale della seduta pubblica di decriptazione dei documenti amministrativi e proclamazione della graduatoria provvisoria del 31 ottobre 2019, a cui è allegata la graduatoria di tutti i partecipanti al concorso,
  • il verbale della giuria giudicatrice del 7 ottobre 2019.
Verbale giuria Verbale graduatoria provvisoria

Seduta pubblica di decrittazione della documentazione amministrativa

Si comunica che la seduta pubblica di generazione delle chiavi informatiche si terrà presso il Comune di Pontenure, Via Moschini, 16 - 29010 Pontenure (PC), primo piano ufficio tecnico, giovedì 31 ottobre alle ore 10.00.

Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che la chiave pubblica di crittazione per la documentazione amministrativa è stata caricata nella sezione "Documenti"

Seduta pubblica di generazione chiavi informatiche

Si comunica che la seduta pubblica di generazione delle chiavi informatiche si terrà presso il Comune di Pontenure, Via Moschini, 16 - 29010 Pontenure (PC), primo piano ufficio tecnico, venerdì 12 luglio alle ore 11.30.

Concorso di progettazione per la realizzazione di arredi urbani dedicati al turista - pellegrino - cittadino lungo la via Francigena e il Cammino di San Colombano

Finalità del concorso, bandito dai 6 Comuni localizzati lungo i cammini storici in provincia di Piacenza (Pontenure, Alseno, Cadeo, Calendasco, Fiorenzuola d’Arda, Gragnano Trebbiense), è individuare un progetto pilota di “arredi francigeni” capace di raccontare il territorio e fare dialogare il turista/pellegrino con il cittadino; la cui ripetizione, nelle diverse aree progetto dei 6 Comuni, rafforzerà il segno unitario di FRANCIGENA IN COMUNE, strategia di rigenerazione urbana co-finanziata da Regione Emilia Romagna; con la possibilità nel futuro di essere replicabile in altri Comuni lungo i cammini storici.

Il concorso ricerca la soluzione più innovativa per tali “arredi francigeni”:

  • dal punto di vista della qualità del design proposto;
  • per la coerenza del progetto con i valori culturali e geografici della Via Francigena e dell’inserimento nei diversi contesti paesaggistici;
  • per riflettere i caratteri di essenzialità, sobrietà, solidità, flessibilità e replicabilità in altri luoghi;
  • per rispondere alle funzionalità specifiche richieste del bando (dialogo, orientamento, rinfresco, riposo, energia, interattività);
  • per incorporare contenuti multimediali, di realtà aumentata e un progetto di comunicazione al fine di attivare “users experiences” sul territorio. L’attrattività dei luoghi deriva sempre più dalla capacità di comunicare le proprie specificità socio-culturali, mettendo in grado i diversi target (sia cittadini locali che turisti o city users) di vivere in modo autentico queste esperienze.