Chiave pubblica di crittazione

Si comunica che la chiave pubblica di crittazione, generata nella seduta odierna del 09/12/2020, è a disposizione nella sezione Documenti

Seduta pubblica di generazione delle chiavi informatiche

Si avvisano i concorrenti che la seduta di generazione delle chiavi informatiche prevista per il 9/12 sarà effettuata mediante piattaforma ZOOM il giorno 9/12 alle ore 15.00.

Per l'accesso alla seduta si prega di utilizzare il seguente link:

https://us04web.zoom.us/j/71045787350?pwd=eTI5YkUwR0puSC9rcFpQNENtdjcvdz09

ID riunione: 710 4578 7350
Passcode: 559U1y

 

Paesaggi Botanici - Viaggio nella botanica con Carlo Bertero a Santa Vittoria d’Alba

Il progetto di riqualificazione oggetto di concorso intende mettere al centro la straordinaria figura del botanico Bertero, consentendo di unire l’intervento di tipo paesaggistico localizzato con una valenza culturale, didattica e di ricerca storica che consenta ai giardini botanici di avere una propria vita al di là dell’aspetto paesaggistico, di per sé centrale

Il tema centrale del concorso è la ricucitura e il ridisegno del percorso che dalla stazione ferroviaria porta al concentrico creando un balcone panoramico sul Roero. Tale percorso sarà realizzato in modo da consentire una fruizione pedonale dei punti panoramici e integrato con aree verdi con affacci sui paesaggi limitrofi caratterizzate con giardini e coltivi contenenti piantumazioni diverse (erbe aromatiche, piante officinali, colture orto-frutticole e vitivinicole di antica tradizione) nel rispetto della vocazione agricola del territorio.

Ai concorrenti è richiesto di confrontarsi nella progettazione con la rilevanza del patrimonio paesaggistico del Roero, riconosciuto di valore universale da parte dell'UNESCO per gli aspetti peculiari della viticoltura e Riserva della Biosfera del Monviso (MAB UNESCO) nella zona denominata area di Racconigi, Roero e Saviglianese

Ai progetti si richiede che i punti panoramici dei balconi sul Roero da Santa Vittoria d'Alba siano adeguatamente valorizzati, in ragione del prestigioso riconoscimento UNESCO, anche con un’opportuna sistemazione a verde, e che gli interventi siano improntati su innovative proposte di inserimento paesaggistico